Duecento & Trecento

  1. San Francesco d'Assisi, “Cantico delle creature”
  2. Jacopo da Lentini, “Io m'aggio posto in core a Dio servire”
  3. Guido Guinizelli, “Al cor gentil ripara sempre amore”
  4. Guido Cavalcanti, “Chi è questa che yen ch'ogn'om la mira”
  5. Dante Alighieri, Vita nuova; La Divina Commedia (Inferno I, IV, V, X, XIII, XV, XXVI, XXXIII, Purgatorio I, VIII, XXII, XXVI, XXXIII, Paradiso I, XI, XV XVII, XXXIII)
  6. Francesco Petrarca, Rime sparse (1,3,Il,16,17, 18,23,30,32,34,35,46,52,61,62,90,94,106,126,129,132, 134,159,173,185,189,190,219,241,272.298,302, 323,310,350,366)
  7. Giovanni Boccaccio, Decameron (Intro., I 1; II 5; III 1, III 10; IV intro.; IV 1; IV 2; V 8; VI 10; VII 3; VIII 3, X 9; X 10)

Quattrocento & Cinquecento

  1. Lorenzo de' Medici, “Trionfo di Bacco e di Arianna”
  2. Angelo Poliziano, Fabula de Orfeo
  3. Angelo Poliziano, “La ballata delle rose"
  4. Niccolò Machiavelli, Il Principe
  5. Niccolò Machiavelli, La Mandragola
  6. Ludovico Ariosto, Orlando Furioso (Canto 23, stanze 100-136)
  7. Torquato Tasso, Gerusalemme Liberata (Canto IV, stanze 1-34) (Canto XVI, stanze 9-35)
  8. Baldesar Castiglione, Libro del Cortegiano (Book IV)

Seicento and Settecento

  1. Tommaso Campanella, Città del sole (selections)
  2. Galileo Galilei, Il Saggiatore (selections)
  3. Giambattista Marino, Adone (Canto III, stanze 154-161) (Canto VII, stanze 32-39)
  4. Carlo Goldoni, La locandiera
  5. Vittorio Alfieri, Saul
  6. Giuseppe Parini, Il giorno (“Il mattino” ll. 33-100; “Il mezzogiorno” ll. 250-328)

Ottocento & Novecento

  1. Giacomo Leopardi, Canti (“Il passero solitario,” “L'infinito,” “La sera del dì di festa,” “Alla luna,” “A Silvia,” “Il sabato del villaggio,” “Canto notturno di un pastore errante dell'Asia”)
  2. Ugo Foscolo, Le ultime lettere di Jacopo Ortis.
  3. Ugo Foscolo, Sonetti (“Di se stesso,” “Alla sua donna lontana,” “Alla sera,” “A Zacinto,” “In morte del fratello Giovanni”)
  4. Alessandro Manzoni, I Promessi Sposi: Introduzione and Chapters 1, 2, 4, 5, 13, 20, 25, 38; “Il Cinque Maggio”; “La Pentecoste”
  5. Giovanni Verga, “Rosso Malpelo”
  6. Grazia Deledda, La madre or Canne al vento
  7. Pirandello, Sei personaggi in cerca d'autore or Enrico IV; Il fu Mattia Pascal or Uno, nessuno e centomila
  8. Italo Svevo, La Coscienza di Zeno
  9. Alberto Moravia, Agostino or La disubbidienza
  10. Elio Vittorini, Conversazione in Sicilia
  11. Cesare Pavese, La Luna e i falò or Tra donne sole
  12. Italo Calvino, Il Cavaliere inesistente or Il visconte dimezzato
  13. Gabriele D'Annunzio, Il piacere (selections)
  14. Gabriele D'Annunzio, Alcyone (“I pastori,” “La pioggia nel pineto,” “Stabat nuda Aestas”)
  15. Giovanni Pascoli, Myricae (“Arano,” “Lavandare,” “Novembre,” “Il lampo,” “San Lorenzo”)
  16. Giovanni Pascoli, Canti di Castelvecchio (“Nebbia,” “La mia sera,” “Il gelsomino notturno”)
  17. Giosuè Carducci, Rime nuove (“Pianto antico,” “San Martino,” “Il comune rustico,” “Traversando la Maremma toscana”)
  18. Eugenio Montale, Ossi di seppia (“Meriggiare pallido e assorto,” “Forse un mattino,” “Felicità raggiunta”)
  19. Eugenio Montale, Le Occasioni (“La casa dei doganieri,” “Non recidere, forbice”)
  20. Giuseppe Ungaretti, L’allegria
  21. Giuseppe Ungaretti, Sentimento del tempo (“La madre,” “L'isola”)
  22. Salvatore Quasimodo, Ed è subito sera (“Ognuno sta solo sul cuor della terra,” “I ritorni,” “Vicolo,” “Davanti al simulacro d'Ilaria del Carretto”)
  23. Umberto Saba, Canzoniere (“Trieste,” “Tre vie”)